indus nesus – racconti fotografici di viaggio

IMG_0281

MOSTRA FOTOGRAFICA
indus nesus @ Espresso Nr 4

Via Martiri della Libertà 35, Trebaseleghe (PD)
Tutti i giorni tranne il martedì dalle 7 alle 21, venerdì e sabato dalle 7 alle 24.

Tutto ha inizio con una fine se ci pensi. Inizi la giornata quando hai finito di dormire. Inizi a fare colazione quando hai finito di preparare il caffè. Inizia il silenzio quando finisce la musica. Inizia la calma quando è finita la tempesta. Inizi a dormire quando finisci di stare sveglio. Muori quando hai finito di vivere. Inizi un viaggio quando hai finito di stare fermo. Inizi una nuova vita quando finisci quella vecchia.
E così mi sono svegliato, ho guardato quella faccia da ebete allo specchio e ho detto: “Eh no cazzo! Questa non può essere la mia vita.”. Non credi? E quindi è ora di ripartire. Il sole sorge a Est. Quella è la direzione.
Indonesia amico mio. Abbiamo deciso così. Andiamo a prenderci il sole che sorge.

Indus nesus è stato un viaggio adulto, impegnativo, avventuroso, faticoso, estremamente affascinante, durante il quale abbiamo visitato le peggiori guest houses del sud-est asiatico, dormito nella giungla circondati da varani giganti e orangotanghi, viaggiato con autobus fatiscenti, conosciuto gente sempre sorridente, scalato vulcani e attraversato giungle urbane, visitato spiagge e paesaggi incantevoli, mangiato quintali di riso.
Indus nesus è stato anche un racconto, attraverso un blog, un diario che giorno per giorno ha accompagnato il nostro viaggio attraverso Sumatra, Java e Bali, passando per Singapore.
Indus nesus è qui presentato con una serie di scatti, tanti piccoli fotogrammi di un’avventura magica e indimenticabile.
Indus nesus è un progetto ancora in corso che potrebbe prendere nuove forme.

indus nesus con un tweet su Repubblica.it

Dopo essere stato selezionato tra i 20 finalisti del concorso Movimenti 2012 del Centro Turistico Studentesco, oggi ho scoperto di essere entrato tra i finalisti del sondaggio di Repubblica.it

indus nesus raccontato con un tweet!

Si vi piace potete votarlo qui:

http://temi.repubblica.it/viaggi-sondaggio/?pollId=3754

17. La Fine

La fine ha un inizio. Eccolo. L’ora delle riflessioni finali, delle conclusioni. Cos’è rimasto, cos’è scomparso, cosa ci sarà, cos’è uguale, cosa cambierà.

Siamo tornati esattamente da un mese. E mi rimetto a scrivere. Ho voluto lasciare scorrere diversi giorni prima di scrivere una fine. E ho voluto aspettare di ritornare in Germania. Per vedere l’effetto che fa.

Vuoi sapere che effetto fa Ben? Ora te lo racconto, ma ti basterà aspettare poco più di una decina d’anni per diventare me. A meno di non seguire teorie quantistiche e universi dove tutte le storie sono possibili in ogni momento, quello che conta è solo la partenza e l’arrivo. O qualcosa del genere. Continua a leggere